LA PICCOLA PERLA
DELL'ARCIPELAGO EOLIANO

Suggestiva e affascinante, attorniata da un’atmosfera romantica e seducente, Panarea è considerata la piccola perla dell’arcipelago Eoliano, un’isola regale che come una dea è pronta a sedurre col suo fascino inconsueto. Tutta attorniata da un corte di scogli dispersi nelle vicinanze, l’isola riesce a colpire a primo impatto, quando, non appena scesi dall’aliscafo, ci si accorge che quello intravisto da lontano non era un miraggio ma un vero gioiello del Mediterraneo.

Nonostante sia la più piccola per estensione (3,4 chilometri quadrati) è tra una delle prime ad essere stata abitata ed anche una delle più antiche dal punto di vista geologico. L'isola è suddivisa in tre frazioni: Ditella a Nord, Drautto a Sud, e San Pietro al Centro. Panarea è una delle più rinomate mete del turismo internazionale. Questo gioiello naturale ha incantato artisti, scrittori, stilisti e musicisti tanto da diventare, nel periodo estivo, un vero e proprio red carpet. Un mix perfetto di storia, arte, cultura e mondanità, elementi tutti che si fondono insieme per creare un’atmosfera unica nel suo genere.

Image
Image
Image

NATURALE BELLEZZA

San Pietro, punto affollatissimo durante la stagione estiva, è anche il centro nevralgico di Panarea, dove sono concentrate le strutture alberghiere, i ristoranti, bar, boutique e negozi di artigianato. Qui si svolge anche la vita notturna dell'isola, talmente intensa che viene vissuta, dalla mezzanotte al mattino. Tre i locali di riferimento per la movida notturna che fanno da cornice al panorama mozzafiato che vi lascerà senza parole. Un’unica grande strada panoramica collega le tre contrade attraversando l’isola longitudinalmente, permettendo di muoversi liberamente a piedi immergendosi all’interno della natura e delle infinite meraviglie che l’isola custodisce. Per i più “pigri” invece, ci si può servire del servizio taxi, messo a disposizione dei clienti esclusivamente con mezzi elettrici, scelta dovuta dall’amore per questo luogo che cerca di salvaguardare il suo territorio limitando al minimo l’emissione di gas di scarico. L’ordine e la pulizia inoltre vi colpiranno nell’immediato, la tutela della bellezza naturalistica e la promozione di un turismo sostenibile sono infatti i dettami che alimentano l’impegno che i residenti hanno per questa Isola, che dal 2000 fa parte del patrimonio dell’UNESCO.

Image
Image

IL MARE DI PANAREA

Percorrendo la panoramica in direzione sud, si giunge a Drautto, dove bellissimi giardini attorniano le case lungo il periplo costiero. La contrada prese il nome dal pirata arabo-turco Draught il quale fece dell’isola uno stanziamento per l’ormeggio delle proprie imbarcazioni. A sud della zona abitata, dopo aver superato un promontorio roccioso, si arriva alla bellissima caletta degli Zimmari, dove è possibile sdraiarsi sulla soffice sabbia e tuffarsi nelle limpide e rinfrescanti acque del Mar Tirreno. Continuando nella medesima direzione si arriva a Punta Milazzese, sede di un villaggio preistorico dove ancora oggi sono ben visibili i resti del più antico insediamento del neolitico (3750-3500 a.C.). Da qui un antico sentiero conduce a Cala Junco, probabilmente utilizzata ai tempi del villaggio preistorico come darsena. La baia che lo compone è a forma di anfiteatro, delimitata ai lati da stravaganti formazioni rocciose che creano così una piscina naturale. Questa cala viene definita come una delle baie più belle non solo dell’isola ma dell’intero arcipelago, poiché le acque che la bagnano assumono strabilianti colorazioni che variano dal verde smeraldo al turchese fino al blu intenso. Cala Junco nel periodo estivo è molto frequentata ma ciò non toglie il piacere di tuffarsi nelle rinfrescanti acque e rilassarsi in un vero e proprio angolo di paradiso.

ISOLA MONDANA MA ANCHE DI RELAX

Dal porto, dopo aver percorso un breve tratto che conduce all’abitato di San Pietro per poi girare a destra in direzione nord, arriviamo a Ditella, piccola contrada conosciuta soprattutto per le sorgenti termali e per le fumarole della spiaggia Calcara, una piccola conca sulla costa Nord-Est dell’isola, aperta sul mare e con pendii mozzafiato che regalano un paesaggio del tutto insolito; dal suolo si elevano i gas delle fumarole rendendolo scottante, modificandone la cromia e creando dei solchi nel terreno.
Panarea offre il soggiorno ideale sia per coloro che amano un’ambiente elegante e mondano, alloggiando in strutture alberghiere d’élite, dove la movida notturna dà la sua massima espressione in locali alla moda, in uno scenario esclusivo, sia per coloro che fanno della loro vacanza un momento di assoluto relax, immersi nella natura e lontano dalla frenesia della vita in città.

Image